La trasparenza e la coerenza

Esattamente cinque anni fa, nel Settembre 2010, i blogger de “su Barralliccu”, che oggi fanno parte dell’amministrazione comunale, davano lezioni di Trasparenza e di moralità all’amministrazione comunale appena insediata sull’impellente bisogno di dare Trasparenza con le riprese audiovisive dei consigli comunali. Tanti buoni propositi, metri e metri di post sui consigli comunali online e nel Novembre 2010, la vecchia amministrazione comunale, approvò il regolamento per la ripresa dei consigli comunali e attivò una sezione nel sito internet per la loro pubblicazione per tutto il mandato (salvo pochissimi consigli non registrati in cui vi erano problemi con la strumentazione).

Ma oggi la situazione qual è?

A quattro mesi dall’insediamento della nuova amministrazione comunale non c’è traccia di consigli comunali online come se la trasparenza fosse diventata improvvisamente scomoda e superflua….

Vediamo alcune frasi sull’argomento pubblicate dai blogger de su barralliccu cinque anni fa:

“Sarà che chi guida il Comune vorrebbe una trasparenza “amica”, che non chiede, che non fa domande, che non esprime valutazioni sul suo operato?

Ma bai! Noi non ci crediamo, perché un tale modo modo di concepire l’informazione e la trasparenza sarebbe tutto fuorché democratico e starebbe al liberalismo come Putin e Gheddafi stanno ai diritti civili.

Caso mai, il motivo della negata autorizzazione sarà dovuto al fatto che tra i punti all’ordine del giorno del consiglio del 31 agosto 2010 c’era la variazione di bilancio, che è sempre una cosa delicata, che è sempre meglio non far conoscere troppo alla cittadinanza. Che poi son cose confuse, le variazioni di bilancio, che magari non si riesce o non si vuole nemmeno spiegare bene.

Perché, alla fine, se fai sapere troppe cose alla gente, quella si forma delle idee sbagliate e la popolarità dei governanti può anche andare in apnea”.

Un innegabile traguardo: la ripresa e messa in rete dei consigli comunali. Un notevole messaggio di trasparenza e pluralità dell’informazione, un grande messaggio di democrazia partecipativa, che ha permesso che restasse viva e al centro del dibattito una delle questioni tra le più dibattute in occasione della scorsa campagna elettorale (pesantemente infestata da tossine-barralliccas): quella della trasparenza”, “È un successo. Un successo per la cittadinanza, un successo per chi ha rotto le scatole come abbiamo fatto noi per portare a casa questo risultato. Un successo per lo stesso Comune.

Siamo contenti, non c’è altro dire. Ora potremo seguire e commentare i consigli direttamente dal sito del comune. I link ai consigli online del comune sarà presente anche nel nostro blog, insieme ad appronfondimenti, riflessioni e dibattiti.”

Bene cari blogger, il 30 Settembre in occasione dell’approvazione del Bilancio di Previsione ci auspichiamo che si registri il consiglio comunale perché diversamente potremo pensare che (citiamo testuali parole) “se fai sapere troppe cose alla gente, quella si forma delle idee sbagliate e la popolarità dei governanti può anche andare in apnea”

consiglio-comunale-riprese-video-3

Annunci
La trasparenza e la coerenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...